mercoledì 23 marzo 2016

Il mio BFF...

Oggi pomeriggio sono stata tutto il tempo con il mio migliore amico che nonostante i 40 minuti di strada che ci separano è voluto venire a trovarmi a casa.
Parlando e discutendo su cosa avrebbe fatto dopo la maturità e su come avrebbe gestito il proprio futuro siamo andati sul discorso "estero".
In poche parole passerà del tempo lontano dall'Italia per cercare di imparare la lingua, per trovare lavoro e tornare con un gruzzoletto abbastanza grande da permettergli di "sopravvivere" senza pesare troppo sulle spalle dei genitori.
Lì per lì non mi sono soffermata su cosa avrei fatto il senza di lui quando, una volta partito, avrei perso uno dei miei punti di riferimento.
Mezz'ora fa mi sono seduta sul letto, ho pensato a lui e al nostro rapporto che, nonostante gli alti e bassi, è resistito, è cresciuto e insieme a noi è cambiato, restando, però, solido.
Ora, è vero che mi comporto da egoista, che dovrei supportarlo e incitarlo a seguire la strada giusta per lui, ma io non voglio vederlo partire, non voglio vederlo salire sull'aereo e lasciarmi alle spalle, non voglio piangere giorni aspettando che torni a casa.
Non c'è nulla di confermato, lui me lo ripete sempre, ma io me lo sento, che prima o poi lui se ne andrà, uscirà dalla mia vita quotidiana per poi ricomparire molto tempo dopo.
Con le lacrime agli occhi ho risposto ai suoi messaggi, con le lacrime agli occhi ho deciso di non voler più toccare l'argomento.
Avete presente quando vi dicono "non sia mai quanto tieni ad una cosa finchè non la perdi"?
Beh vale anche "non sai mai quanto tieni ad una cosa finchè non la stai per perdere", come si affrontano determinate situazioni?
Voi penserete che è una stupidata, che essere tristi per una cosa del genere è da bambini, e avete ragioni, ma lui c'è stato quando altri mi hanno girato le spalle, lui è orgoglioso dei mie successi e si rattrista insieme a me con gli insuccessi... e io tengo a lui, tengo a lui come se fosse un fratello, è un pilastro della mia vita, io sono la sua scimmietta.
Mi mancherà da morire.
Il mio scemotto mi mancherà da morire.

P.S. L'amicizia tra maschio e femmina esiste, e noi, da 6 anni ne siamo la prova.

Nessun commento:

Posta un commento