mercoledì 5 agosto 2015

"Ti va se ci conosciamo?" "No"

Parto subito col dire che mi devo ancora riprendere dalla puntata di Teen Wolf che mi ha letteralmente distrutto psicologicamente, sia per ciò  che è successo sia per l'enorme quantità di quarti di manzo dolci fanciulli minuti di pettorali da urlo e braccia possenti (ho il debole per le braccia grosse, muscolose, normali però, non da bodybuilding).
Cooomunque, torniamo a noi, altrimenti rischio di passare tutta la sera a sviluppare dei film mentali degni di Oscar, che mi vedono protagonista di un film dark, erotico, drammatico, fantasy e chi più  ne ha più  ne metta; finita questa interminabile frase volevo raccontarvi di un fatto che mi è successo pochi minuti fa.
Sono sul letto, letteralmente stravaccata con il computer sule gambe, accetto una richiesta di amicizia da uno del mio paese, dopo  pochi secondi mi arriva un messaggio, è la mia amica che mi scrive con il profilo di questo ragazzo dicendomi che ha lasciato il telefono a casa e mi chiede se esco.
Rifiuto cortesemente, mi dice che il profilo è del suo migliore amico, se posso dargli un' occhiata, che lui è interessato e vorrebbe conoscermi.
Ora, con tutta la fiducia che posso avere nei confronti di questa ragazza, sono molto scettica su questo "incontro", sono sempre stata abituata ad essere esclusa, l'ultima ruota, la mai scelta, quindi quando un ragazzo prova ad avvicinarmi per conoscermi o parlare mi sembra sempre che sia pronto a prendermi per i fondelli.
Probabilmente le intenzioni di questo giovincello, di un anno più grande, sono più che buone, ma non mi fido, non mi fido degli incontri su Facebook, non mi fido della mia amica (hahaha è la regina degli scherzi) e tantomeno mi fido della situation.
Secondo voi cosa dovrei fare? Avrei già in mente di uscire, cosi tanto per conoscerlo, poi parto per il mare perciò  non sarebbe neppure una cosa che mi assilla... ma non so, non so come comportarmi.
Ah, un'altra cosa... ho sbirciato il suo profilo, SEMBRA carino, non proprio il mio tipo eh.. capito su una sua foto e SBAM suo fratello... voi  non potete immaginare la figaggine di quel ragazzo...e niente, mai una gioia, due anni più piccolo di me e per di più felicemente fidanzato da un anno e passa.
EH NO, CIAONE PROPRIO!
Questa ragazze mie è sfiga pura, la mia amata sfiga è sempre con me, mi accompagna da quando ho iniziato a camminare ed è con me anche ora, mentre scrivo questo post. Lei è sempre con me, una delle mie migliori amiche insieme all'altra, l'ansia...
Dopo questo fuori tema, che più  fuori non si può, a voi è mai capitata una cosa del genere? una situazione in cui non sapete come comportarvi perché non volete ferire nessuno?
Ma c'è un altro cavillo, di nome A. (no non è il protagonista di PLL), bello come pochi, moro, occhi scuri, barba incolta, alto, dolce, gentile, coccolone e simpatico...del 98!
Perchè mi chiedo io? perché? perché  tu dolce fiorellino non sei nato qualche anno prima? (io indietro non ci torno, dovrei rifare la maturità e vedere quelle facce da pirla che ho volentieri lasciato a fine 5a).
Ultimamente la mia filosofia di vita alleggia vicino a "MAI UNA GIOIA", non sarà il periodo più bello della mia vita, ma affronto tutto con un sorriso, perché prima o poi tutto torna, e la fortuna gira sempre.
Spero di non avervi annoiato, cosa che probabilmente ho fatto, se siete arrivati a leggere questa frase significa che 1) non avete nulla da fare 2) siete coraggiosi 3) siete masochisti.
Ok, ho finito.
Buonanotte e tante care cose.

Nessun commento:

Posta un commento